Iperattività

Nei test d'ascolto di bambini iperattivi si rileva una difficile analisi delle frequenze acute e questo porta il bambino ad essere molto stimolato a livello vestibolare con conseguente irrefrenabile bisogno di muoversi. La ricarica che può arrivare attraverso il movimento (vestibolo) è effimera e stanca presto, proprio per l'eccesso di movimento che provoca.

Il movimento ecessivo è quindi spesso un modo per cercare la stimolazione corticale che non arriva a causa della scarsa percezione degli “acuti.” Se vi è una maggiore percezione dei suoni ”gravi” la qualità dell'attenzione, della concentrazione e della memoria è scarsa e porta ad una maggiore stanchezza e a maggiori possibilità di distrarsi che vengono compensate con uno stato di allerta costante che non permette il sano inserimento nella scuola e nella vita di relazione. L'apertura dell'ascolto sulle frequenze acute, il riequilibrio nella percezione delle diverse frequenze ed un miglioramento della lateralità uditiva destra, sono spesso sufficienti per far rifiorire un bambino che, pur avendo un buon udito e una buona intelligenza, sembrava impegnarsi solo in alcuni momenti e che non riusciva spesso ad avere un rendimento sufficiente a scuola.